NEWS

06-11-2023
by Mirko Errani

3 novembre 2023

Compleanno tra le stelle

Un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra”, disse Jim Morrison; “la musica può rendere gli uomini liberi”, disse Bob Marley.

Parto dalle citazioni di due immensi interpreti della musica mondiale per definire la grandezza di quella stupenda forma d’arte che è la musica, un elemento essenziale nella vita di ognuno di noi, come lo sono l’acqua, la terra, l’aria ed il fuoco, gli elementi che sostanzialmente danno al vita.

La musica è quell’elemento che da la vita ad ognuno di noi e che tiene in vita un artista anche quando fisicamente, egli abbandona questa terra, la musica è il più grande elemento aggregante che sia mai stato concepito.

Venerdì 3 novembre, il compleanno tra le stelle, non è stato solo una festa, non è stato solo un momento di aggregazione, è stato molto di più, questa serata ha rappresentato l’amore e la passione per la musica che appartiene ad ognuno di noi, nel nome e nel ricordo di Bruno, per il quale nell’occasione, abbiamo festeggiato e brindato ai suoi 30 anni.

La passione che Bruno nutriva per il canto, per la musica, per l’arte di esprimersi era tale che oggi, in tutti noi, vive un piccolo Bruno, pronto ad uscire, ad emergere, con l’impeto e con la forza, con l’eleganza e la dolcezza di chi ama dispensare note, parole, melodie, per il piacere di chi ascolta, di chi raccoglie e di chi sa recepire tutte quelle belle emozioni e quelle empatiche sensazioni che solo la musica può regalarci.

Festeggiare Bruno assieme a Mabel, assieme a chi lo ha vissuto ed amato sia come amico che come musicista, a chi lo ha conosciuto, come me, attraverso le sue canzoni ed i racconti di chi lo ha potuto vivere in prima persona, ha rappresentato un momento davvero magico e potente, perchè a farla da padrona è stata proprio lei, sua Maestà la musica.

Venerdì 3 novembre, la serata dedicata ai primi 30 anni di Bruno è stato un evento che ha acceso una nuova luce e che ha segnato ufficialmente un nuovo punto di partenza per quella che sarà la quarta edizione del Premio Nazionale Bruno Bottiroli che avrà luogo nel mese di maggio 2024.

La partecipazione di artisti, talenti veri, tutti animati e spinti dalla loro grandissima passione per la musica, è stato un vero spettacolo che ha unito e fatto cantare tante persone presenti.

Le emozioni non sono certo mancate così come le azioni di sostegno a questo movimento che proprio grazie a questa serata ha di fatto gettato le basi per la realizzazione del prossimo Premio Bruno Bottiroli, sottolineando sempre più quanto le finalità di questo concorso siano socialmente ed artisticamente importanti, infatti, dare spazio al talento, agli artisti che hanno qualcosa da trasmettere, donare le opportunità artistiche a chi desidera con tutto se stesso esprimersi nell’arte della musica, è un atto di grande amore e di grande passione per la vita stessa.

La passione di Bruno è la stessa passione che molti artisti, più o meno giovani, hanno nel cuore ed è per questo, che il 3 novembre, in quella meravigliosa sala di Porretta gremita di gente, ha avuto luogo un autentico spettacolo realizzato non solo dagli artisti che hanno cantato, suonato ed emozionato il pubblico presente, ma ha preso il via un nuovo capitolo della musica emergente, in nome e per nome di Bruno, per tutti quei ragazzi e ragazze che come lui, hanno un sogno da realizzare. Grazie davvero di cuore a tutti ed a tutte per le bellissime emozioni che ci avete regalato, artisti e spettatori, collaboratori e volontari, benefattori e sostenitori che hanno contribuito alla realizzazione di tutto ciò.

Da qui, parte ufficialmente il cammino verso il Premio Nazionale Bruno Bottiroli 2024, ove, ne sono certo, nuovi talenti e nuovi artisti, potranno mostrare la loro arte, la loro passione, il loro amore per la musica e regalarne le emozioni a tutti noi.

Come ho detto venerdì 3 novembre sul palco citando una celebre frase di Nelson Mandela: “un vincitore è solamente un sognatore che non si è mai arreso”.

Continuate a sognare cari artisti, musicisti, interpreti, compositori, continuate a dare spazio alla vostra passione, non smettete mai e poi mai, perché i sogni, quelli veri, si avverano!!!

Vi aspettiamo a maggio, per il Premio Bruno Bottiroli 2024, con tutta la passione che la musica ci regala.

Viva la musica.

Mirko Errani,
Direttore Artistico
Premio Nazionale Bruno Bottiroli 2024

 

 

03-11-2023
by Redazione

Oggi 3 novembre 2023 è stato  pubblicato il nuovo bando del Concorso Nazionale di Canto del Premio Bruno Bottiroli.

Un atto d’amore che si rinnova  nel ricordo di Bruno: in ricordo del suo amore incondizionato per la musica  (il suo sogno); per il suo  attaccamento  alla vita  che la sorte, suo malgrado,  ha trasformato.

Tutto ciò sempre avendo a mente il suo meraviglioso e contagioso sorriso che lasciava trasparere una concreta determinazione.

Da quattro edizioni il Premio è il suo sogno condiviso, affinché non abbia mai fine.

L’occasione per affidare alla musica della sua voce il compito di continuare ad emozionarci, emozionare.

SCOPRI IL REGOLAMENTO

 

02-11-2023
by Redazione

E’ ora, manca davvero poco alla pubblicazione del nuovo bando del Premio Bruno Bottiroli giunto alla Quarta Edizione.

 

Restate collegati.

—-

01-05-2023
by Redazione

Una finale romantica  all’insegna del talento.

Questa la sintesi breve del Festival dedicato alla musica ed al canto di Bruno Bottiroli che, per due giorni, il 29 e 30 aprile ha cabotato le rive della Musica d’autore.

Musica edita, inedita, under 15  che ha generato tante attenzioni fra i giovanissmi dando vita ad una finale che ha mantenuto così alta la voglia di confrontarsi in musica. fino all’ultimo beat.

Madrina delle due serate, la prima al REWIND PUB WINE BAR (29 aprile) e la seconda, al centro sociale Alta Valle del Reno di Porretta Terme (BO), Margot Sikabonyi, attrice dalla sensibilità unica.

 

Ecco chi sono i vincitori

PREMIO BRUNO BOTTIROLI
TERZA EDIZIONE
30 aprile Finalissima
I vincitori per categoria

Premio speciale per tutti i finalisti della categoria giovanissimi:
Disco Compilation “The best of Premio Bruno Bottiroli 2023 Under 15” offerto dalla PMS Studio.

Vincitori:
Ester Zucchini
Catterina Pedretti
Camilla Gherardi
Filippo Rigoni

Riconoscimento speciale a
Filippo Rigoni

Categoria Inediti:

Premio “Canzone inedita”:
– Produzione e/o promozione di un brano inedito offerto da PMS Studio.
– Premio Allinfo
Videoclip live del proprio brano, gentilmente offerto dal nostro Partner Tecnico Giovanni Pirri.
– Premio Best shot Fhotografhi offerto da Luciano Morotti.

Vincitori:
Re Cane – Lo sai che sono un porco
Nicola Boni – Senti

Categoria Editi:

Premio “Canzone edita”:
– Produzione /o promozione di un brano inedito offerto da PMS Studio.
Premio Allinfo
– Videoclip live del proprio brano, gentilmente offerto dal nostro Partner Tecnico Giovanni Pirri.
– Best shot Fhotografhi offerto offerto da Luciano Morotti

Vincitori:
Andrea Barbaro – Ci vorrebbe il mare
Paola Damiani – Volevo scriverti da tanto.

Appuntamento alla prossima edizione
Il comitato promotore

 

20-04-2023
by Redazione

 

20-04-2023
by Redazione

Intervista di Giovanni Pirri a Raffaele Montanari

Raffaele la musica è in continuo fermento. Dal punto di vista degli addetti ai lavori quanto e come ?

Oggi c’è tanta musica, tantissime pubblicazioni e tante autoproduzioni. Il mercato discografico e musicale in genere ha dato la possibilità a tanti ragazzi di potersi mettere in mostra con tante soluzioni, questo ha anche creato una spaccatura tra prodotti professionali e prodotti amatoriali, creando così una saturazione del mercato.
L’importanza dei social diventa così sempre maggiore, come la possibilità di riuscire ad emergere

 

Siamo quindi invasi dalla musica digitale dei giovani che tentano di distribuirsi ovunque mentre , in controtendenza, continua il successo dei vinili come opportunità per tornare a fare arte ad edizione limitata. Chi ha ragione ? Se una ragione esiste?

La maggior parte della musica oggi è liquida, digitale, il ritorno al vinile c’è ma per i grandi artisti che possono permettersi di vendere prodotti fisici ed esclusivi come il vinile, attualmente una valida alternativa per alcuni generi, alla musica digitale.
A livello di giovani il vinile così come il cd, sono supporti ancora di nicchia, dove tirature e produzioni sono più una voglia che una esigenza per richiesta di mercato.
Principalmente il business musicale ruota attorno alla musica digitale.

 

Come produttore qual è la tua direzione?

Come produttore oggi tendo a creare dei progetti, attualmente prassi fondamentale per non far ricadere gli artisti in  bolle finalizzate a produrre un brano dietro l’altro, come a sperare di emergere in qualcosa. Riuscire ad avere una progettualità è fondamentale e da questa poi individuare un percorso artistico mirato e definito, con pubblicazioni discografiche e non solo, così da promuovere il progetto nella sua totalità, e di conseguenza l’artista al meglio.

 

La SIAE ha recentemente fallito  l’accordo con Meta.  Le grandi piattaforme che sfruttano il diritto d’autore latitano e non riconoscono il lavoro di tanti. Quanto è importante questo accordo e fino a che punto può generare un reale cambiamento per gli artisti visto che si attribusice alal distribuzione digitale il crollo dei guadagni per gli artisti ?

L’accordo tra SIAE e Meta è un fattore principalmente speculativo, dove sia una parte che l’altra non vuole rinunciare a determinati introiti o veder non tutelata la possibilità di ricavi maggiori dall’utilizzo delle opere. Chi ne fa le spese sono gli artisti e gli utilizzatori che si vedono privati della possiblità di usare i brani in Italia.
L’accaduto non rappresenta una tutela per nessuno, ma solo un danno per alcuni maggiore per altri minore, ma sempre di danno parliamo.

 

Sei tra i partner del premio Bruno Bottiroli ragazzo che ha conosciuto in prima persona la fatica di essere un giovane della musica. Un ricordo di Bruno ?

Il ricordo di Bruno passa attraverso la madre Mabel, alla quale ho da subito riconosciuto una vicinanza e una passione per l’arte di Bruno con forza, tenacia e tantissimo amore.
L’immagine e il ricordo che ho “preso” da Mabel è di un ragazzo che, come tanti, ha riposto sogni, speranze nella musica, raccontando le proprie storie e le proprie esperienze, condividendole con le altre persone, in quanto la musica è prima di tutto, un veicolo per trasmettere emozioni alle persone, e Bruno ha trasmesso emozioni, pensieri, esperienze attraverso i suoi brani.

 

I concorsi di canto per giovani in emersione oggi sono forse l’unico sbocco diretto con il pubblico che ama, per pigrizia la musica digitale o quella dei grandi nomi. Cosa ne pensi ?

I concorsi di canto sono importanti per poter dare ai ragazzi la possibilità di portare davanti ad un pubblico i propri brani o per poter provare l’impatto con il pubblico stesso e una giuria portata a valutarli. I Concorsi vanno sempre presi come esperienze e non come giudizi definitivi.

Esiste un concorso “perfetto”. Se si quale caratteristiche dovrebbe avere?

Il concorso perfetto non esiste come non esiste la perfezione nella vita.

In quanto partner ufficiale del Premio Bruno Bottiroli come premierai di giovani vincitori del premio Bruno Bottiroli ?

Ai partecipanti e ai giovani vincitori del premio Bruno Bottiroli assegnerò la possiblità di produrre un loro brano e di promuoverlo nell’ambito del settore discografico, oppure se hanno già un loro brano prodotto, accompagnarli nella valutazione del brano stesso e di come promuoverlo al meglio discograficamente.

di Giovanni Pirri.

22-03-2023
by Redazione
—-

 

—-

06-02-2023
by Redazione
—-

Aggiornato il regolamento della TERZA EDIZIONE.
Ammessi anche i GIOVANISSIMI con una SEZIONE a loro tutta dedicata.

—–

10-01-2023
by Redazione

—-

Pubblicato il regolamento della TERZA EDIZIONE del Premio Bruno Bottiroli.

____

27-12-2022
by Redazione


Tutto pronto per la Nuovissima Edizione del Premio Bruno Bottiroli – Porretta 2023.
Il 10 gennaio 2023 verrà pubblicato il regolamento della TERZA EDIZIONE.
Stay Tuned.

Print Friendly, PDF & Email