Sei Tu

SEI TU      CANTATO SEI TU    BASE

SEI TU

Fermo il tempo in un mondo senza regole, per stare solo io con te;
Nuvole libere, volano nel cielo, più in alto e più lontano da qui.
E guardo avanti, verso il futuro, vivo il presente, senza illusioni
e non mi importa della tua gente, del tuo passato che si è allontanato da te.

Sei tu che salvi la mia vita, che accorci ogni salita,
che spegni il mio dolore, riempiendo di colore;
quel poco che rimane, di un cielo disperato,
non so se va salvato ma resti sempre tu,
tu, tu, sempre tu.

Tu per me sei sempre qui, per me sei cosi bella,
mi fai morire ad ogni sguardo; tu non sai che ogni volta che
mi guardo intorno vedo te, continuamente.

Rimani dentro me, e nel mio mondo c’è il tuo cuore che mi riempie.

Rimani dentro me, e la tua storia che rimarrà qui nei miei occhi.
Sei tu che salvi la mia vita che accorci ogni salita,
che spegni il mio dolore, riempiendo di colore;
quel poco che rimane, di un cielo disperato,
non so se va salvato ma resti sempre tu, tu, sempre tu …

ma resti sempre tu.

Print Friendly, PDF & Email

Sospeso

SOSPESO     CANTATO SOSPESO    BASE

TESTO DI  SOSPESO

Penso di non riuscire a capire
quello che ho dentro ma credo
che la vita sia solo un momento
per ricominciare da zero, senza guerre,
senza battaglie e senza paure, da solo proverò
a camminare in questo mondo ostile.

Sospeso come stelle cadenti che non volano;
sono qui, sospeso su pensieri
che alla notte non dormono mai.
Viaggio con la mente senza confini,
su orizzonti immensi e sento questo inverno
e presto l’estate, so che arriverà per davvero
a riempire di fiori quel prato
e con lettere ingenue scrivo
i pensieri che nella mia mente volano liberi.

Sospeso, come stelle cadenti che non volano
sono qui, sospeso su pensieri
che alla notte non dormono mai.
Sospeso come stelle cadenti che non volano
sono qui, sospeso su pensieri
che alla notte non dormono mai.
Sono qui, sospeso, a cercare la differenza
tra sogno e realtà e sognerò leggero…
La speranza dentro me non morirà mai…
non morirà mai… MAI!

Print Friendly, PDF & Email

Area Riservata :::: Un cigno nero

UN CIGNO NERO       CANTATO UN CIGNO NERO    BASE

TESTO DI   UN CIGNO NERO

Quante lacrime cadute sopra un pavimento sporco
e quante intrappolate per la vergogna di me stesso.
La mia mano tremolante su questa lettera di addio,
urlando contro il cielo urlavo contro Dio !!

E ora parlo piano piano, come il volo di un gabbiano,
come un fiocco di neve, che arriva sempre più lontano.

Il solito pensiero che invade la mia testa, come un aquilone,
in preda a una tempesta.

Grazie a tutti quelli che ho perso, alle mie delusioni.
Sono cresciuto senza aver paura degli insulti che ho preso,
senza rancore, ti ho perdonato.

Dico grazie a tutti quelli schiaffi che ho preso,
ho combattuto contro me stesso,
ma ero solamente un bambino vivace, escluso da tutto, un cigno nero.

La porta è chiusa già, da troppo tempo ormai,
sono carne della tua carne, sono sangue del tuo sangue.
Per il demone che entrava e poi usciva dal tuo corpo,
ho scritto una preghiera su questo pianoforte rotto.

Grazie a tutti quelli che ho perso, alle mie delusioni.
Sono cresciuto senza aver paura degli insulti che ho preso,
senza rancore, ti ho perdonato.

Dico grazie a tutti quelli schiaffi che ho preso,
ho combattuto contro me stesso,
ma ero solamente il tuo bambino vivace,
escluso da tutto, un cigno nero.

Dico grazie a tutti i pugni in faccia che ho preso,
ho combattuto contro i giganti,
ma ero solamente il tuo bambino vivace, accecato da tutto, il tuo cigno nero.

Print Friendly, PDF & Email